2015-04-05 03:16:32 +0000 2015-04-05 03:16:32 +0000
40

Gli alimenti biologici sono più sani degli alimenti convenzionali?

C'è la percezione diffusa, e molte affermazioni di marketing, che i prodotti biologici (e gli alimenti in generale) siano più sani degli alimenti coltivati con metodi convenzionali.

Più comunemente, le ragioni addotte sono: minore o nessun uso di pesticidi, mancanza di pesticidi e diserbanti sintetici/chimici, assenza di ormoni della crescita artificiali, modificazioni genetiche o altre "interferenze" con la natura, e maggiore contenuto nutrizionale dovuto a migliori condizioni del suolo e fertilizzanti migliori/naturali.

Esistono studi a sostegno di queste affermazioni?

Risposte [3]

28
2015-04-06 23:36:26 +0000

TL;DR - Gli alimenti biologici non sembrano avere una differenza significativa come di ciò che gli studi possono dimostrare, che è il motivo per cui convenzionale o organico, la gente dovrebbe assicurarsi che stanno ottenendo le sostanze nutritive adeguate che il loro corpo ha bisogno.


Brief History of Pesticide Useage

Il primo uso registrato di insetticidi è di circa 4500 anni fa dai Sumeri che usavano composti a base di zolfo per controllare insetti e acari, mentre circa 3200 anni fa i cinesi usavano composti a base di mercurio e arsenico per controllare i pidocchi del corpo. Negli anni '20 ci sono stati anche casi di utilizzo dell'arsenico, che è stato sostituito dall'uso del DDT fino a quando non si è scoperto che la nuova sostanza chimica aveva gravi conseguenze (danni a piante e animali non bersaglio così come problemi con residui ). Il DDT è legato al cancro, al disturbo endocrino e agli effetti sulla riproduzione e sullo sviluppo. Nel corso del tempo, la gente ha cominciato a passare ai pesticidi organici per sfuggire ai timori (o alle minacce) per la salute di queste sostanze chimiche di sintesi.

Per affrontare la questione, dovremmo prima di tutto essere chiari su cosa significa organico.

Per quanto riguarda i prodotti:

Contrariamente a quanto la maggior parte delle persone crede, "organico" non significa automaticamente "privo di pesticidi" o "privo di sostanze chimiche" ... significa che questi pesticidi, se usati, devono essere derivati da fonti naturali, non prodotti sinteticamente.

Riguardo alle carni di allevamento (alcuni dei requisiti chiave):

  • Devono essere allevate biologicamente su terreni biologici certificati
  • Devono essere alimentate con mangimi biologici certificati
  • Non sono ammessi antibiotici o ormoni della crescita aggiunti*
  • Devono avere accesso all'esterno

Gli alimenti biologici coprono un'ampia varietà di tecniche e diversi tipi di alimenti che hanno tutti i loro tipi di scappatoie legali, o possibili strategie work-around.

Ci sono molti pesticidi prodotti naturalmente dalle piante che gli agricoltori utilizzano, ma questo non significa che non siano pericolosi. Al contrario, il fatto che un pesticida sia sintetico non indica immediatamente che sia più pericoloso dei prodotti naturali. Alcuni pesticidi approvati dal governo possono essere innocui in piccole quantità, ma quando i produttori biologici tentano di rifiutarli, possono ricorrere ad alternative ancora più pericolose, solo per mantenere l'etichetta "biologico".

In un altro caso, gli agricoltori potrebbero sostenere che "i metodi naturali sono insufficienti per affrontare le criticità della produzione", e poi trattare i loro animali con antibiotici, pur continuando a chiamare la carne biologica.

Dall'altra parte di questo problema, alcuni sostengono che meno prodotti chimici consumiamo in generale, meglio è. Anche se potrebbero essere approvate dal governo, questo non prova che siano completamente atossiche.

Il giornale di Stanford sostiene che non ci sono prove sufficienti per dimostrare una differenza significativa nei benefici e nei rischi per la salute. Non hanno necessariamente più sostanze nutritive, diminuire il rischio di eventuali malattie, o hanno un contenuto nutrizionale più elevato ad eccezione del fosforo, che la maggior parte delle persone ottenere abbastanza di comunque. Tuttavia, lo studio suggerisce che gli alimenti biologici contengono meno pesticidi. I rischi per la salute di consumare meno pesticidi, però, sono ancora controversi. "Inoltre, il pollo e la carne di maiale biologici sembrano ridurre l'esposizione ai batteri resistenti agli antibiotici, ma il significato clinico di questo non è chiaro."

*Beh, e il gusto? *

Il gusto è in larga misura soggettivo. A ciò si aggiungono le diverse varietà, le diverse condizioni meteorologiche, i diversi tipi di suolo e le diverse pratiche di gestione del suolo... - Il gusto degli alimenti coltivati biologicamente è migliore?

È quasi impossibile dare una risposta definitiva di quale sia il gusto migliore. Per aggravare la confusione, è possibile che le differenze di gusto propagandate da alcuni possano semplicemente derivare da un "alone di salute" .

Organismi geneticamente modificati

In risposta alle paure legate ai pesticidi in generale, la gente ha iniziato a ricercare metodi per ridurre al minimo la quantità di pesticidi utilizzati. Fondamentalmente, il DNA proveniente da una fonte esterna viene inserito in una pianta in modo che la pianta eredita alcuni tratti desiderabili. Questo ha permesso alle piante di sviluppare immunità naturali a certi batteri e di produrre più o più prodotti. Nel corso del tempo, la gente si è spaventata degli OGM come troppo buoni per essere veri. Per la maggior parte, gli scienziati concordano sul fatto che gli OGM non rappresentano un rischio maggiore rispetto agli alimenti convenzionali Le valutazioni degli esperti europei non hanno trovato effetti tossici o deleteri verificabili derivanti da alimenti e colture geneticamente modificati ). Ci sono ancora preoccupazioni legittime sull'uso degli OGM, come lo sviluppo di allergie negli esseri umani, i livelli di tossicità dei pesticidi prodotti naturalmente nella pianta, e la resistenza agli antibiotici dei batteri, ma per la maggior parte questi sono testati prima della distribuzione. La diffidenza del pubblico può essere influenzata da etichette e commercialismo. ** Effetti secondari dell'agricoltura biologica**

L'agricoltura biologica fa bene all'ambiente nel senso che spesso porta a un minor inquinamento. I pesticidi sulle colture spesso scorrono nei torrenti e nei fiumi, interferendo e persino danneggiando la fauna locale, ma con i pesticidi organici, le sostanze chimiche si decompongono più velocemente prima di poter causare un cambiamento massiccio nel loro ambiente. Ci possono essere altri potenziali benefici, ma per nutrire l'immensa popolazione esistente sulla terra, molti discutono se l'agricoltura biologica sia veramente sostenibile.

** "Più sana" dipende dal contesto del cibo:**

Quanto pesticida viene utilizzato? Quanto l'esposizione diventa un danno? Ha conseguenze a lungo termine? Quali sono le scappatoie che i produttori stanno usando?

Quindi, quando si dice "biologico" e "convenzionale" dipende davvero dal processo, dal produttore e dal prodotto, tutti elementi che devono essere studiati più in dettaglio per sviluppare affermazioni solide.

Citazioni:

Storia dei pesticidi:

OGM

Effetti secondari dell'agricoltura biologica:

Modern Pesticide Useage:

28
4
2015-04-20 16:30:00 +0000

Il più sano può essere definito in termini di valore nutrizionale, qualità sensoriale e sicurezza alimentare.

Come sappiamo i potenziali effetti a lungo termine sulla salute dell'esposizione ai pesticidi possono includere: cancro, effetti neurotossici e molti mor wiki , perché i pesticidi devono essere tossici per uccidere i parassiti. Tuttavia, secondo l'FQPA, l'EPA ha l'autorità di garantire che tutti i pesticidi soddisfino gli standard di sicurezza, stabilendo livelli di tolleranza consentiti, e sta testando la cancerogenicità delle sostanze chimiche come parte del Carcinogenic Potency Project .

Il lavaggio e la pelatura di frutta e verdura convenzionale ha solo un effetto limitato, riducendo i livelli di pesticidi solo dalla superficie come da dati dei test USDA 1999 , ma alcune piante possono assorbire i pesticidi systemicall EWG .

I vecchi studi che confrontavano diversi tipi di alimenti erano incoerenti. Ad esempio studio del 2002 non ha mostrato forti prove che gli alimenti organici e convenzionali differiscano per le concentrazioni di vari nutrienti e la contaminazione microbiologica.

Lo studio più recente del 2006 di confronto della composizione chimica e del valore nutrizionale delle piante coltivate in modo biologico e convenzionale ha mostrato che le colture organiche contengono una quantità significativamente più alta di alcuni antiossidanti (vitamina C, polifenoli e flavonoidi), un più alto contenuto di materia secca e minerali con un livello inferiore di residui di pesticidi, nitrati e alcune contaminazioni da metalli pesanti. Esiste quindi una relazione tra questi due sistemi di produzione vegetale e la composizione nutrizionale delle colture 2006 .

Di conseguenza, si può concludere che i prodotti alimentari derivati da piante prodotte biologicamente hanno un valore nutrizionale più elevato, compresi gli antiossidanti rispetto a quelli convenzionali. Inoltre, a causa del fatto che c'è un livello più basso di contaminazione nelle colture biologiche, il rischio di malattie causate da alimenti contaminati è significativamente ridotto.

Ciò è stato confermato da meta-analisi di 343 studi nel 2014 .

In conclusione, le colture biologiche, in media, hanno concentrazioni più elevate di antiossidanti, concentrazioni più basse di Cd e una minore incidenza di residui di pesticidi rispetto ai comparatori non biologici tra le regioni e le stagioni di produzione.

Inoltre, la frequenza di presenza di residui di pesticidi è risultata quattro volte superiore nelle colture convenzionali, che contengono anche concentrazioni significativamente più elevate di Cd.

Il riassunto di questa attività di meta-studio e antiossidante negli alimenti ORG/CONV può essere mostrato nelle seguenti figure:

Results of the standard unweighted and weighted meta-analyses for antioxidant activity

Results of the standard unweighted and weighted meta-analyses for different crop types/products for antioxidant activity

Fonte dell'immagine: Br J Nutr. 2014 Sep 14; 112(5): 794-811, Fig. 3 & Fig. 4 (https://en.wikipedia.org/wiki/Soil_contamination)


Sulla base di quanto sopra possiamo dire che gli alimenti organici sono più sani di quelli convenzionali, a causa di:

  • differenze significative di minerali e vitamine:

  • minore incidenza di residui di pesticidi,

  • minore concentrazione di metalli tossici/pesanti (circa 4 volte meno).

Tuttavia può variare per quanto riguarda le pratiche/protocolli agronomici e l'inquinamento del suolo che possono influenzare la composizione delle colture.

Vedi anche: Alimenti organici: composizione chimica & [ Residui di pesticidi ]&003 su Wikipedia

4
-4
2015-04-19 14:15:47 +0000

Risposta breve: , e c'è una prova scientifica abbastanza forte al riguardo.

Risposta dettagliata

L'importanza degli articoli di revisione

Per evitare cherry-picking di studi a sostegno di un'opinione ho citato solo gli articoli di revisione (= pubblicazioni che riassumono le conclusioni di centinaia di altri studi).

Nutrienti sani

  • Le colture organiche hanno più minerali, come ferro 1 ), magnesio 1 ), e fosforo 1 , 4 , 6 ). I singoli studi mostrano livelli diversi di alcuni minerali, e le differenze dipendono dal particolare frutto, dalla verdura a foglia o dalla radice della coltura. 2 ).
  • Le colture organiche hanno più antiossidanti 2 , 5 ), come (poli)fenolici e flavonoidi 3 ).
  • Le colture organiche hanno più vitamine, come la vitamina C 1 , 2 , 5 ), e carotenoidi 3 )
  • Le colture organiche hanno proteine migliori, il contenuto di aminoacidi è più equilibrato 1 )

Composti tossici e potenzialmente pericolosi

  • Le colture organiche hanno meno residui di pesticidi 3 ), 6 )
  • Le colture organiche hanno meno nitrati 1 , 2 )
  • Le colture organiche hanno meno metalli pesanti, come cadmio 1 , 3 ), piombo 1 ), mercurio 1 ) e alluminio 1 ).

Altre scoperte

  • Le colture organiche hanno meno proteine 1 , 2 ) e vitamina E 3 )
  • Non ci sono differenze significative sui contenuti di As e Pb 3 )
  • Lester e Saftner 2 ) nella loro revisione affrontano l'aspetto della valutazione del gusto** : "Pochi studi di confronto tra i prodotti coltivati in modo biologico e quelli coltivati in modo convenzionale includono prove sensoriali di consumo o test sensoriali addestrati. I test sensoriali di consumo consistono generalmente in panelisti non addestrati senza alcuna conoscenza preliminare degli obiettivi del test sensoriale_" e concludono che per valutare definitivamente la questione sono necessari studi più scientifici con metodi di valutazione più standardizzati.

Discrepanze

Alcuni studi hanno concluso che "non vi è alcuna prova di una differenza nella qualità dei nutrienti tra alimenti prodotti con metodi biologici e convenzionali" 4 ). Probabilmente ciò è dovuto alla minore base di prove, come dichiarato da Baranski et al. 2014 3 ) che si basa su 343 pubblicazioni.

Dangour et al. 2009, che si basa su 55 studi, concorda su un maggiore contenuto di fosforo nelle colture biologiche, ma non rileva alcuna differenza nelle altre categorie di nutrienti. 4 )

Lester-Saftner 2011 non menziona esplicitamente il numero di articoli su cui si basa; la sezione "riferimenti" è composta da 66 articoli. Condivide la maggior parte dei risultati con altri studi, ad eccezione dei metalli pesanti e delle vitamine del complesso B. 2 )

Smith-Spangler 2012, sulla base di 223 studi, individua alcune prove della superiorità degli alimenti organici, ma le considera limitate, non abbastanza robuste. 6 )

Note su OGM e sostenibilità ambientale

Il campo di studio è molto ampio, non si raggiunge il consenso e una risposta corretta richiederebbe un filo separato dedicato solo a questo argomento. Come si chiede nella sua domanda su questo argomento, elenco brevemente alcune note tratte da un buon studio 7 ) che possono essere utilizzate per avere una rapida idea della questione:

  • Gli OGM aumentano il rischio di esposizione ai residui di erbicidi, che si rivelano tossici, e la loro tossicità può aumentare in base all'interazione tra i singoli composti;
  • Gli OGM possono causare reazioni allergiche;
  • Gli OGM possono essere più poveri di micronutrienti a causa dell'aumento della resa e dell'effetto di diluizione;
  • Gli OGM sono legati alla deforestazione e alla desertificazione, ma questo è più legato alle politiche di sviluppo e all'economia che alla biologia;
  • alcuni OGM potrebbero essere legati alla morte di insetti non bersaglio, come le api che sono essenziali per la riproduzione delle piante;
  • gli OGM influenzano la sovranità alimentare e la sopravvivenza dei piccoli produttori su piccola scala a causa di questioni relative ai diritti di proprietà intellettuale.

Riferimenti

  • 1 ) Worthington, V. (2001). Qualità nutrizionale di frutta, verdura e cereali biologici rispetto a quelli convenzionali. Journal of Alternative and Complementary Medicine (New York, N.Y.), 7(2), 161-73. doi:10.1089/107628001300303691
  • 2 ) Lester, G. E., & Saftner, R. A. (2011). Prodotti biologici rispetto ai prodotti coltivati in modo convenzionale: input di produzione comuni, qualità nutrizionale e fornitura di azoto tra i due sistemi. Journal of Agricultural and Food Chemistry, 59(19), 10401-6. doi:10.1021/jf202385x
  • 3 ) Barański et al. (2014). Maggiore concentrazione di antiossidanti e minori concentrazioni di cadmio e minore incidenza di residui di pesticidi nelle colture biologiche: una revisione sistematica della letteratura e meta-analisi. The British Journal of Nutrition, 112(05), 1-18. doi:10.1017/S0007114514001366
  • 4 ) Dangour et al. (2009). Nutrizionale qualità degli alimenti biologici: una revisione sistematica. The American Journal of Clinical Nutrition, 90(3), 680-5. doi:10.3945/ajcn.2009.28041
  • 5 ) Brandt, K., Leifert, C., Sanderson, R., & Seal, C. J. (2011). Gestione dell'agroecosistema e qualità nutrizionale degli alimenti vegetali: Il caso della frutta e verdura biologica. Recensioni critiche in Scienze delle piante, 30(1-2), 177-197. doi:10.1080/07352689.2011.554417
  • 6 ) Smith-Spangler, C., Brandeau, M. L., Hunter, G. E., Bavinger, J. C., Pearson, M., Eschbach, P. J., ... Bravata, D. M. (2012). Gli alimenti biologici sono più sicuri o più sani delle alternative convenzionali?: una revisione sistematica. Annali di Medicina Interna, 157(5), 348-66. doi:10.7326/0003-4819-157-5-201209040-00007
  • 7 ) Altieri, M. A., & Pengue, W. A. (2006). La soja transgénica en América Latina. Biodiversidad, 47, 14-19.
-4