2015-03-31 20:37:34 +0000 2015-03-31 20:37:34 +0000

Risposte [1]

40
2015-03-31 21:31:01 +0000

Uno dei maggiori vantaggi delle scansioni MRI è la loro sicurezza. A differenza della PET, dei raggi X, della TAC e della maggior parte delle altre scansioni, le risonanze magnetiche utilizzano le proprietà dei tessuti del corpo nei campi magnetici per produrre un'immagine. La macchina di risonanza magnetica produce un potente campo magnetico che interagisce con i tessuti del corpo per produrre onde radio, che a loro volta vengono interpretate da un computer per determinare la posizione dei tessuti 1

Ciò non significa, tuttavia, che la risonanza magnetica sia completamente priva di rischi. Innanzitutto, una macchina per la risonanza magnetica è fondamentalmente un magnete gigante. Se uno ha del metallo nel proprio corpo, proveniente da un impianto medico, da un incidente d'auto o anche da un tatuaggio fatto in modo improprio, la macchina per la risonanza magnetica può spostarlo, potenzialmente in modo violento. Nel caso di impianti medici, una macchina per risonanza magnetica può facilmente distruggere qualsiasi componente elettrico 2 Ci sono diverse ragioni per cui il metallo può essere presente nel corpo 3 Ecco perché i tecnici di risonanza magnetica sono addestrati a chiedere, ripetutamente, informazioni su qualsiasi metallo che può essere presente.

Oltre al metallo, alcune risonanze magnetiche coinvolgono mezzi di contrasto, sostanze chimiche iniettate o consumate che aumentano la visibilità di certi tessuti nelle scansioni di risonanza magnetica. Queste sostanze chimiche vengono normalmente rimosse dal corpo piuttosto rapidamente e, tranne che in individui con funzionalità renale ridotta, sono per la maggior parte sicure. Tuttavia, ci sono stati casi di reazioni allergiche ed effetti collaterali 4 Inoltre, recentemente, studi discutibili hanno presentato possibili collegamenti tra i mezzi di contrasto a base di gadolinio e la fibrosi sistemica nefrogenica, anche se la FDA americana ha dichiarato che questo collegamento è significativo solo nei pazienti con malattie renali, Poiché "NSF non è stato segnalato in pazienti con funzioni renali normali" 5

In breve

In individui sani, con reni che funzionano correttamente, senza impianti medici, senza tatuaggi fatti in modo improprio e senza metallo incorporato nel corpo, le risonanze magnetiche sono completamente sicure, una volta o anche abbastanza spesso.

40